Come costruire la tua palestra a casa

Come costruire la tua palestra a casa - 1_800x400

Una palestra in casa, a prezzi accessibili, può essere altrettanto buona, se non meglio, della palestra locale. L’importante è scegliere con attenzione gli elementi giusti. Ecco una semplice guida su come costruirne una.

Se l’unica palestra vicina non è un granché, o se sei stanco di dover aspettare un sacco di tempo in attesa che qualcuno liberi il macchinario che ti interessa, farti a casa la tua palestra personale potrebbe essere la scelta giusta per te.

Anche se sei contento della tua palestra attuale, una palestra in casa non solo ti permette di risparmiare denaro nel lungo periodo (l’abbonamento in palestra mensile parte da 50€ ed è un costo ricorrente), ma ti fa risparmiare anche un bel pò di tempo (non devi guidare fino alla palestra, nessuna fila davanti ad un attrezzo occupato, nessuna distrazione di gente che ti parla intorno).

Costruire una palestra in casa può essere scoraggiante, però. Ci sono centinaia di marchi e un’infinità di attrezzature da scegliere, e molte sono piuttosto costosi. Lo spazio è anche un problema.

Probabilmente dovrai trovarti uno spazio in garage, in cantina o nella camera degli ospiti (per loro rimane il divano, non sono una priorità!); serve però un piano preciso di cosa acquistare per ottimizzare lo spazio e i soldi.

La tua palestra a casa deve essere il tuo rifugio

Se possibile scegli una stanza con una porta: in questo modo potrai isolarti dal caos esterno (bambini che piangono – ci pensa la mamma -, distrazioni varie che passano, tv, internet, smartphone).

La tua palestra a casa deve motivarti

Crea uno spazio che ti piace e che ti invogli ad allenarti: un’ottima illuminazione, un ottimo impianto audio, uno specchio per vedere se stai facendo correttamente gli esercizi e, se ti piace il genere, qualche poster motivazionale.

Magari il caro Arnold che ti fissa!

Attrezzature essenziali

Vediamo ora di stilare una lista di quello di cui hai assolutamente bisogno per cominciare; con il tempo potrai introdurre altre attrezzature ma meglio non esagerare all’inizio e studiare con calma come ottimizzare la tua palestra. La lista è divisa in base alle fasi di allenamento e all’obiettivo.

Riscaldamento/Lavoro aerobico

  • Tappeto di gomma: fondamentale per il riscaldamento e lo stretching e per fare tutti gli esercizi a corpo libero. Preferisci un modello spesso almeno 4/5 cm per ammortizzare al meglio. Se poi la tua palestra personale è in appartamento con vicini fastidiosi questa accortezza ti potrà risparmiare tante discussioni.
  • Tapis roulant salva spazio : Lo so, il tapis roulant in palestra è iper-grosso e iper-tecnologico: però costa una fortuna e occupa uno spazio esagerato. Quindi meglio un tappeto di dimensioni contenute che abbia la funzione salva spazio: ossia puoi chiuderlo e riporlo in un angolo (oppure preferisci stare in un metro quadro a fare tutti gli altri esercizi?).
  • Corda per saltare: uno dei migliori allenamenti per bruciare grasso ed aumentare la resistenza. Prediligi un modello con lunghezza regolabile e cavo di corda (per non rovinare il pavimento).

Allenamento Anaerobico

  • Pesi: ci sono tanti formati diversi. Scegli quello che più si avvicina al tuo standard di allenamento; se sei agli inizi un peso fino a 20kg è più che sufficiente. Preferisci dei manubri con peso regolabile (costano un po’ di più ma puoi aumentare/ridurre il peso senza riempire la casa con decine di manubri dal peso diverso)
  • Panca: si lo so, conta anche per riscaldamento e lavoro aerobico; ma se il tuo obiettivo è mettere su massa passerai il 90% del tuo tempo ad alzare pesi sdraiato sulla panca. Questo perché la panca ti permette un numero quasi infinito di combinazioni di esercizi.
  • Bilanciere: se vuoi allenarti veramente ti servono pesi pesanti. Serve un bilanciare e preferibilmente una struttura dove appoggiare il peso in sicurezza.
  • Cinghia sollevamento pesi: altro gadget fondamentale per non rovinarti la schiena. Scegli un modello che si adatta perfettamente alla forma del tuo corpo (e ricordati comunque di fare attenzione quando sollevi pesi, è un attimo farsi male se non si sta concentrati).

Stretching

  • Palla da allenamento: questo consiglio è valido per chi sa usare bene questo attrezzo. Se stai cominciando meglio usarla per fare esercizi di riscaldamento/aerobici e fare stretching a corpo libero.

Questa è la lista base per cominciare il tuo allenamento casalingo; in base ai tuoi obiettivi potrai poi aggiungere altri macchinari (molto in effetti dipende anche dallo spazio disponibile).

Upgrade che puoi considerare sono: un bel vogatore, straordinario perché permette contemporaneamente di allenare la resistenza e aumentare la massa muscolare; sbarra da muro, ti permette di portare il livello degli esercizi al livello successivo (difficile all’inizio ma necessaria per raggiungere i risultati migliori).

 

Ti potrebbe interessare anche: