Orologi di marca: come scegliere il modello giusto

orologi

Il mondo degli orologi non è così scontato come si potrebbe pensare. Scegliere il modello che più si adatti a un uomo non è semplice. Questo perché sul commercio si possono trovare tantissimi modelli e tipologie. In questo articolo vogliamo darvi alcuni consigli su come scegliere al meglio il modello più adatto ad ognuno di voi. Solitamente è meglio acquistare orologi di marca, perché assicurano una maggiore affidabilità e qualità.

Quando ci si reca in una gioielleria, si può notare come una marca possa proporre tantissimi modelli che a volte sembrano essere tutti uguali tra loro, eppure i prezzi possono essere molto differenti. Cos’è che fa la differenza?

Quando si deve acquistare un orologio si può partire dalla classica scelta tra analogico e digitale. Il classico analogico ha sicuramente dalla sua parte il fascino, i modelli sono in genere molto eleganti e sono quelli che esteticamente attraggono di più le persone. Gli orologi analogici si adattano perfettamente anche a eventi importanti ed eleganti legati al lavoro e non solo. Per quanto riguarda invece gli orologi digitali, questi hanno il vantaggio di offrire una pratica e precisa lettura dell’ora. Solitamente questi modelli offrono anche altre funzioni oltre alla classica di fornire l’ora. Di solito i digitali sono più resistenti, perché non hanno ingranaggi nella loro parte interna.

Un’altra scelta che si può fare è tra orologi con movimento al quarzo, automatico oppure meccanico.

Gli orologi con movimento meccanico sono quelli più tradizionali. Per farli funzionare bisogna caricarli manualmente.

Gli orologi con movimento al quarzo sono più precisi di quelli meccanici. In genere hanno bisogno di una sola batteria per funzionare e la durata è molto lunga nel tempo.

Il movimento a carica automatica, invece, funziona meccanicamente ma per ricaricarlo basta muovere il braccio o il polso. Ovviamente questo modello è meno preciso rispetto a quello al quarzo.

Passiamo poi al cristallo dell’orologio: questo può essere realizzato in plastica, minerale o zaffiro sintetico. I cristalli in plastica sono molto utilizzati per gli orologi digitali e hanno il vantaggio di essere resistenti agli urti, ma più sensibili ai graffi (che però possono essere rimossi in modo semplice, se lievi).

Il minerale, invece, è utilizzato molto perché resiste ai graffi e agli urti. Infine, lo zaffiro rappresenta il materiale è più resistente tra tutti i tre. È in grado di resistere ai graffi ma è anche il più costoso.

Altro elemento importante è il cinturino. Questo elemento andrebbe scelto non solo per motivi estetici ma anche funzionali. Il cuoio è molto elegante e dona un tocco classico. Il nylon conferisce un aspetto moderno e può essere cambiato con facilità. L’acciaio invece rappresenta un’altra scelta classica, ma d’effetto. Infine, non mancano orologi in oro e titanio. Questi due materiali sono i più resistenti tra tutti quanti e durante l’estate riescono a tenere il polso fresco.

Gli orologi si distinguono anche tra quelli resistenti all’acqua o non. In generale, quando dovete comprare un orologio state sempre attenti a tutte queste caratteristiche per cercare di capire quale modello è più adatto all’uso che dovete farne.

Ti potrebbe interessare anche: