Concimi per agricoltura biologica: scopri i vantaggi legati all’utilizzo dell’humus

Haciendo-Fertilizantes-Organicos-1024x677_800x529

L’humus è uno dei concimi per agricoltura biologica più utilizzati da coloro che scelgono di coltivare “come una volta” i frutta e verdura.

Una variante di humus molto diffusa è quella di lombrico, frequentemente utilizzata nella coltivazione di alberi da frutto, piante ed ortaggi.

Se anche tu hai deciso di coltivare il tuo orto utilizzando prodotti biologici e sei alla ricerca di consigli su come fare, continua a leggere questo articolo: scopri tutto quello che c’è da sapere sull’humus di lombrico.

Concimi organici per agricoltura biologica: ti presento l’humus di lombrico

L’humus di  lombrico deriva dall’allevamento di lombrichi appunto, in particolare della specie Eisenia Fetida ovvero il verme rosso della California.

Affinché l’humus prodotto sia considerato idoneo per l’agricoltura biologica è necessario che l’allevamento di questo tipo di lombrichi venga fatto in base a quanto stabilito dal D.L. del 29 Aprile 2010 numero 75.

La norma prevede che:

  • Vengano utilizzati soltanto letami di allevamenti non industriali;
  • Non vengano usati scarti organici

Queste due condizioni rendono il prodotto finale perfetto per chi ha un orto oppure per chi si dedica al giardinaggio in casa.

Caratteristiche principali  dell’humus di lombrico.

A prima vista l’humus di lombrico è molto simile al terriccio che viene utilizzato per il giardinaggio: infatti ha un coloro chiaro ed è molto fine al tatto.

Dal punto di vista delle proprietà nutritive, questo tipo di concime per agricoltura biologica è ricco di enzimi ed auxine che favoriscono la crescita naturale delle piante.

L’humus di lombrico:

  • Fornisce in modo continuo e costante tutte le sostanze nutritive di cui le piante hanno bisogno per crescere;
  • Arricchisce il terreno di carbonio ed azoto nella giusta proporzione, ovvero 13,2 di C/N e l’1,8% di azoto organico;
  • Migliora la struttura del terreno grazie ad acidi umici e fulvici;
  • Non danneggia le piante e non le brucia, dal momento che è un concime organico stabile;
  • Trattiene l’umidità riducendo i bisogni idrici delle piante;
  • Non ha un odore sgradevole.

Inoltre l’humus di lombrico è adatto durante la fase di semina, perché aiuta la germinazione, e durante la fase di trapianto, riducendo lo stress per la pianta.

Concimi organici per agricoltura biologica: un esempio pratico

Se questo articolo ti ha particolarmente convinto e vuoi fare una piccola prova per vedere se realmente l’humus di lombrico è il concime organico per agricoltura biologica che risponde alle tue esigenze fai questo semplice test.

Prova ad utilizzare l’humus con le tue piante da vaso oppure con le piante aromatiche, come la menta, la melissa oppure l’origano.

Acquista:

  • terriccio per giardinaggio;
  • sabbia di fiume;
  • humus di lombrico.

In un vaso metti il terriccio, coprilo con un po’ di sabbia per aiutare il drenaggio e aggiungi un po’ di humus (circa 50/100 grammi) , ricoprendolo a sua volta con altro terriccio.

In seguito sposta la tua piantina in un nuovo vaso più grande, in modo che le radici abbiano lo spazio necessario per crescere.

Annaffia le piantine una volta ogni due giorni.

Concimi organici per agricoltura biologica: il risultato di questo esperimento.

Dopo circa 45 giorni dal cambiamento di vaso vedrai che le tue piantine saranno cresciute ed avranno un aspetto sano e rigoglioso.

Dopo questo periodo di tempo infatti abbiamo visto che non solo le foglie delle piante non erano ingiallite oppure rovinate, ma che nessuna delle piante aveva subito stress.

I risultati ottenuti confermano pertanto che l’humus di lombrico è un ottimo concime organico per le nostre piante e per tutte le coltivazioni biologiche.

Ti potrebbe interessare anche: