Degenerazione maculare, Cosa è? Come si cura?

patologie oculari

Si parla di degenerazione maculare in riferimento ad una patologia, dovuta a più fattori, che colpisce la macula, vale a dire la zona centrale della retina.
La degenerazione maculare consiste in una patologia che dipende dall’invecchiamento dell’occhio, può portare alla perdita della visione centrale e nei Paesi industrializzati è considerata la prima causa di perdita della vista.

Questa malattia è sempre più frequente man mano che si aumenta di età, e colpisce dai 50 anni in su, generalmente. Secondo le statistiche, in Italia la degenerazione maculare colpisce circa 1 milione di persone ed ogni anno si verificano più di 63mila casi.

Come abbiamo detto, questa malattia in genere colpisce persone che hanno superato i 50 anni, ma nel caso sia ereditaria, è bene che dai 40 anni i soggetti che hanno avuto casi in famiglia si sottopongano a specifici esami della vista. La degenerazione maculare può anche svilupparsi per traumi agli occhi.

Nel mondo, però, questa patologia è dovuta nella maggior parte dei casi alla senilità, non a caso si parla di degenerazione maculare senile.
Possiamo distinguere diverse tipologie di degenerazione maculare: innanzitutto quella ereditaria o quella acquisita, e in relazione a queste ultime i medici distinguono ulteriormente:

• secca
• umida
• pucher maculare

Cause

Sulla degenerazione maculare oggi non si sa ancora moltissimo, e in genere si ritiene sia una malattia legata all’ereditarietà o all’invecchiamento. Sono allo studio anche le ipotesi per cui il problema possa essere collegato anche all’ambiente: per esempio, il fumo, l’obesità, l’aver subito chirurgia della cataratta, il fatto di avere un fototipo chiaro sono fattori che possono esporre al rischio di degenerazione maculare.
Gli individui più coinvolti sono coloro che hanno superato i 55 anni, la popolazione caucasica, le donne, chi soffre di ipertensione, chi si alimenta con una dieta ricca di colesterolo e grasso e chi abbia problemi di obesità.

Sintomi

La sintomatologia della degenerazione maculare consiste nella perdita della visione centrale, nella distorsione delle immagini (si vedono oggetti rimpiccoliti o storti, per esempio la linea delle piastrelle). In genere la degenerazione maculare viene scoperta tardi perché finché gli errori di visione sono minimi, l’occhio sano tende a compensare gli errori dell’altro.

Diagnosi

Per poter essere certi che si sia affetti da degenerazione maculare bisogna sottoporsi ad uno dei due test principali. L’esame dell’acuità visiva, e il test di Amsler, detto anche griglia.
Inoltre il medico può anche prescrivere altri esami accessori laddove lo ritenga necessario.

Cure

Il trattamento della degenerazione maculare prevede un intervento chirurgico che dipende anche dalla tipologia di degenerazione maculare, se si tratta di maculopatia essudativa o secca.
Per la maculopatia essudativa, senza dubbio il trattamento laser è quello migliore, in quanto il raggio di luce laser elimina i vasi dai quali esce il liquido anomalo. Il trattamento in questione viene effettuato in sede ambulatoriale.

Per ulteriori approfondimenti sulle tecniche laser per la cura delle patologie oculari come la maculopatia ed altre potete visitare il sito visionfuture.it
Ad oggi oltre alla chirurgia sono state offerte nuove tecniche per la cura della degenerazione maculare che si basano sull’assunzione di integratori, ma i risultati sono modesti.

Altre tecniche di cure per la degenerazione maculare sono le iniezioni intravitreali, che vanno a bloccare la proliferazione dei neo-vasi: per mezzo di questa tecnica, si inseriscono dei farmaci nell’occhio, per curare le forme aggressive di degenerazione maculare. I risultati sono in genere positivi: dopo uno o più mesi di trattamento, la vista migliora notevolmente.
La terapia foto-dinamica è utilizzata nel trattamento della maculopatia miope ed umida.

La traslazione retinica invece ha lo scopo di ruotare la retina nell’occhio, in modo da spostare la macula nelle zone dove l’epitelio ancora non è stato danneggiato. Si tratta di un intervento abbastanza complesso.

Ti potrebbe interessare anche: