Ansia e stress: cause primarie della caduta dei capelli

caduta-dei-capelli-per-colpa-dello-stress

Con il termine alopecia si indica il diradamento di capelli o peli che interessa zone cutanee in cui essi normalmente sono presenti. Genericamente la caduta di capelli può essere transitoria, quindi temporaea, o irreversibile e quindi definitiva.

La calvizia da stress, detta anche alopecia psicogena è una patologia che causa la caduta dei capelli. Secondo gli studi effettuati nel corso degli anni il diradamento è una reazione biologica che l’organismo ha inseguito ad un forte stress che porta inizialmente ad un’eccessiva produzione di sebo che tende ad ostruire i follicoli piliferi soffocando il capello.

La perdita dei capelli è del tutto normale: si considera che al giorno se ne possano perdere dai 150 ai 200. La caduta può aumentare in concomitanza ad alcuni fattori, come per esempio il cambiamento stagionale, in gravidanza o in menopausa, dopo un periodo di malattia oppure in seguito ad una dieta drastica. Tra i tanti fattori che determinano l’indebolimento e la successiva caduta del capello lo stress è quello principale e difficile da curare. Ansia e nervosismo possono influire negativamente sull’equilibrio di crescita e caduta del capello, tanto da alterarne il normale ciclo vitale riducendo le funzionalità del follicolo pilifero.

Tecniche di prevenzione della caduta dei capelli

Oggi giorno perdere i capelli è un problema comune a moltissimi uomini e donne di ogni età. Le cause principali sono diverse, ad esempio può dipendere da fattori genetici, dall’uso di farmaci, da carenza di minerali ma, nella maggior parte dei casei dallo stress, fisico o mentale. La cosa migliore da fare per individuare la giusta causa della caduta dei capelli è consultare un medico ed effettuare esami specifici come la biopsia del capello.

Per attenuare lo stress ed evitare la conseguente perdita o diradamento dei capelli ti consigliamo di seguire questi piccoli accorgimenti di prevenzione, utili a mantenere uno stile di vita sano e regolare.

  •  Dormire almeno 7/8 per notte cercando di andare a letto ed alzarsi sempre alla stessa ora
  • Evitare attività troppo eccitanti prima di andare a dormire: come guardare un film dell’orrore oppure tenere vicino agli occhi lo schermo luminoso di un pc o di un cellulare per troppo tempo
  • Mangiare alimenti sani e nutrienti almeno tre/quattro volte al giorno: in modo da contribuire a fortificare il capello
  • Evitare l’assunzione di cibi trattati e contenenti zucchero. È preferibile mangiare frutta e cereali
  • Assumere vitamine che aiutano a fortificare il cuoio capelluto
  • Fare esercizio fisico per diminuire lo stress e scaricare la tensione accumulata durante il giorno
  • Provare ad inserire anche un corso di yoga tra le attività settimanali
  • Aumentare l’assunzione di cibi che contengono proteine, come ad esempio il pesce
  • Evitare diete povere di calorie
  • Utilizzare shampoo e balsamo adatti al proprio tipo di capello
  • Evitare di lavaggi frequenti
  • Accorciarli ogni 7 settimane circa

Si consiglia inoltre di praticare costantemente un massaggio rilassante al cuoio capelluto al fine di sciogliere le tensioni muscolari e ridurre gli effetti dello  stress, sia emotivo che mentale.

Come riconoscere l’alopecia da stress: Sintomi nell’uomo e nella donna

 Il diradamento dei capelli è il sintomo più evidente dell’alopecia da stress, oltre ad un’eccessiva produzione di sebo, una microinfiammazione perifollicolare, la  tricodinia cioè dolore del cuoio capelluto o prurito nella zona della testa.

Sia negli uomini che nelle donne la perdita dei capelli comincia dalla corona, dalle tempie o in entrambe le zone. Negli individui di sesso maschile, oltre a questi sintomi, si evidenzia anche la stempiatura o cosiddetta “fronte alta” che avanza con il persistere del fattore scatenante.

Di seguito l’elenco dettagliato dei più comuni sintomi per diagnosticare l’alopecia causata dallo stress:

  • Ipersecrezione sebacea: Eccessiva produzione del sebo che va ad ostruire i follicoli soffocando il capello
  • Dermatite seborroica nella testa
  • Prurito: Sensazione di fastidio e bruciore che induce il soggetto a grattarsi di continuo
  • Tricodinia: Dolore del cuoio capelluto
  • Distrofie alle unghie di mani e piedi: desquamazione e perdita della consistenza

La difficoltà nel diagnosticare rapidamente l’alopecia da stress consiste nella similitudine tra i suoi sintomi e quelli di due forme differenti di perdita dei capelli: ereditaria e seborroica. Il metodo di diagnosi più sicuro e preciso è la biopsia del cuoio capelluto, eseguita da uno specialista in grado di determinare le vere ragioni della loro caduta.

Caduta dei capelli per stress: cure e rimedi naturali

Per fortuna la caduta dei capelli causata dallo stress può essere curata e la ricrescita è assicurata nella maggioranza dei casi. Il percorso e le cure a cui sottoporsi no sono facili soprattutto perché la prima cosa da fare sarebbe superare i motivi di tensione e nervosismo che causano la condizione di stress, fisico od emotivo che sia.

Ma quali sono i primi passi da fare?  Di seguito alcuni accorgimenti da seguire:

  • Ammettere il problema: Determinarne l’origine attraverso un analisi di se stessi ed impegnarsi a trovare i rimedi adeguati per affontarlo
  • Non temere di contattare uno specialista: Chiede l’aiuto di un esperto è il primo passo per aiutare te stesso
  • Dormire il tempo necessario: Concedersi le giuste ore di sonno, circa 7/8 al giorno, in quanto lo stress è anche una reazione dell’organismo all’eccessiva stanchezza
  • Assumere vitamine e seguire una dieta sana: Aiutando così l’organismo ad integrare le sostanze che gli consentiranno di recuperare l’efficienza perduta

Lo stress ed il nervosismo sono nemici del nostro organismo, se viene sottoposto ad essi per lunghi periodi. È necessario recuperare serenità ed equilibrio  per far in modo che i capelli ricrescano e tornino a splendere come un tempo.

Alopecia: cure e rimedi naturali contro la calvizia

La cura migliore contro la perdita dei capelli o addirittura la calvizia è eliminare la fonte di stress, cioè la causa scatenante. Ad ogni modo la prima cosa da fare è quella di rivolgersi ad un esperto e sottoporsi ad esami accurati come la biopsia del capello per avere un quadro completo dei problemi ad esso legati.

I capelli ricrescono ma, i risultati non sono immediati. Le cure sono lunghe e necessitano di impegno, volontà e costanza da parte del paziente per ottenere i giusti risultati. Il rimedio più efficace per combattere la caduta dei capelli e favorirne la ricrescita è un ciclo di trattamenti laser volti a stimolare l’attività follicolare irrobustendo così il bulbo.

Esistono in commercio, inoltre, diversi rimedi naturali contro la caduta dei capelli da poter fiancheggiare alle cure stabilite con il medico curante, vediamole nel dettaglio:

  • Maschera o impacco rinvigorente: Da applicare ad ogni lavaggio
  • Integratori naturali: ricchi sostanze utili a favorire la crescita del capello
  • Shampoo a base di oli essenziali utili a favorire l’irrobustimento
  • Equiseto: Rigenera il capello grazie all’acido silicico, calcio, magnesio e potassio in esso contenuti

La cosa migliore da fare sarebbe quella di affiancare ad ogni applicazione di uno dei prodotti sopra indicati un massaggio rilassante del cuoio capelluto, utile a favorire l’irrorazione ematica.

Ti potrebbe interessare anche: