Perdere Peso: L’Importanza di una dieta dimagrante equilibrata 

dieta-equilibrata

Si sente spesso parlare di diete dimagranti e di perdere peso velocemente, soprattutto online. È bene sapere che non esiste alcuna dieta miracolosa, e che ogni regime alimentare che serve per perdere peso, per funzionare davvero, dovrebbe essere regolato direttamente dal dietologo e assolutamente personalizzato, cioè modulato sulla base delle caratteristiche, dell’attività fisica, del sesso e dell’età della persona destinataria della dieta. Ecco perché le diete online non sono utili ed anzi possono anche essere dannose: ogni regime alimentare davvero valido, utile e salutare deve essere prescritto direttamente e solo dal dietologo.

La dieta dimagrante consiste in un regime calorico che prevede l’assunzione di un quantitativo limitato di calore, allo scopo di ottenere la perdita di peso di un certo soggetto. In genere la dieta dimagrante è equilibrata, non esclude del tutto nessun alimento ma li modula e li divide in modo che non si esageri nell’assunzione di quelli che possono facilitare l’aumento di peso.

La dieta dimagrante si ottiene quindi per mezzo di un regime alimentare equilibrato, specifico, mangiando solamente quanto prescritto dal dottore per un certo lasso di tempo e la sua efficacia è strettamente connessa alla precisione con la quale il soggetto segue la dieta in questione. La dieta non è da intendere come una terapia, e può talora essere implementata da alcuni aiuti naturali che possono facilitare la perdita di peso o renderla più rapida.

Parliamo ad esempio degli integratori, che possono talora servire a rendere più celere lo smaltimento del grasso.

Per quanto riguarda gli integratori utili, ve ne sono di diversi tipo, dagli integratori a base di estratto di caffé verde agli integratori a base di fibre alimentare per i soggetti particolarmente restii rispetto alla frutta ed alla verdura.

Le caratteristiche della dieta dimagrante

La dieta dimagrante perfetta non è impostata a caso, ma ha delle caratteristiche ben precise. Innanzitutto essa è altamente personalizzato, come abbiamo detto, quindi verte sulle caratteristiche fisiche di chi la intraprende; è equilibrata ed è sana, non deve mai e poi mai danneggiare il corpo.

Essa deve anche essere completa, quindi non esclude mai alimenti ma li modula e li introduce separatamente e in quantità limitate. Deve essere pensata sulla base delle condizioni di salute della persona che la inizia, e dovrebbe in totale eliminare circa il 30% delle calorie che la persona assume tutti i giorni, in modo da ottenere un dimagrimento compreso fra i 2,5 kg e i 3,0 kg al mese, e non di più per non essere deleteria. La migliore dieta si prolunga nel tempo e comporta una perdita di peso progressiva, sana, non traumatica e quindi permanente.

Esempio di dieta dimagrante

Portiamo qui un esempio di dieta dimagrante:

  • Colazione: tazzina di tè senza zucchero, due fette biscottate.
  • Spuntino: un frutto di stagione o spremuta.
  • Merenda: una macedonia senza zucchero.
  1. Lunedì: a pranzo 70 grammi di pasta con broccoli, aglio, olio e verdure. A cena passata di verdure con due uova al tegamino e crostini.
  2. Martedì, Pranzo: risotto con radicchio, coste gratinate e merluzzo cotto in padella. Cena: lenticchie in padella con broccoli e cavolfiori.
  3. Mercoledì: pranzo, erette e spinaci con tagliata di manzo. Cena: minestra di verdure con farro e due bruschette.
  4. Giovedì: a pranzo verdure di stagione, minestra con orzo. Cena, passata di verdure e legumi con fesa di tacchino ai ferri e insalata.
  5. Venerdì: pranzo insalata mista con 70 grammi di pasta alle verdure. Cena trota al cartoccio con verdure.
  6. Sabato: pranzo insalata, due uova in omelette. Cena: vellutata di verdure e pollo con patate.
  7. Domenica: a pranzo pasta con cavolfiore e insalata. Cena: prosciutto crudo senza grasso o bresaola e limone, rucola, insalata di spinaci.

Ti potrebbe interessare anche: