La stampa tipografica offset: come funziona, perché utilizzarla, quali sono i risultati professionali

stampa-tipografica-offset

La stampa tipografica offset è stata ideata alla fine dell”800 ma rimane ancora oggi un procedimento di stampa tra i più utilizzati. È adottato sia dalle piccole tipografie che dalle aziende più grandi. Col sistema offset può essere stampato un elevato numero di cataloghi, biglietti da visita, volantini senza che si perda la qualità dell’immagine e l’intensità dei colori. Questa caratteristica è favorita dall’uso dei cilindri di caucciù.

Viene definita anche come stampa planografica in quanto vengono utilizzate delle matrici piane; in più i grafismi e i contro-grafismi si trovano sullo stesso livello. È lo stesso sistema che si usa anche per stampare le litografie, dalla parola greca lithos, che significa pietra; la differenza è che al posto della pietra viene utilizzata una lastra di zinco oppure di alluminio. I grafisimi sono quella parte della matrice che ha la funzione di stampare l’immagine oppure i caratteri. I contro-grafismi invece sono la parte depressa, vuota della matrice, che non entrando a contatto con l’inchiostro lascia bianca la superficie stampata.

I grafismi sono la parte in rilievo della matrice che dà origine a caratteri e figure; i contro-grafismi sono le parti depresse che “creano il bianco”. I due elementi sono sullo stesso piano. In questo modo, come accade anche nella litografia, il procedimento di stampa tipografica offset utilizza un principio noto in fisica con il nome di repulsione tra sostanze grasse e liquide, l’acqua.
Dunque con il procedimento offset non avviene un contatto tra la lastra e la superficie da stampare. Vi è un passaggio intermedio rappresentato dall’intervento di un rullo di una particola gomma, il caucciù, su cui si imprime l’immagine che era inchiostrata sulla matrice di metallo.
Per questo motivo oltre che planografica la stampa tipografica offset viene definita anche come un procedimento tipografico indiretto.

Come si svolge il processo di stampa tipografica offset

Come avviene la stampa con il procedimento offset? Si è detto dell’azione repulsiva che esercitano gli inchiostri nei confronti dell’acqua, come accade per le litografie. Nello specifico il processo di stampa tipografica offset si effettua impiegando tre cilindri.

L’inchiostro però, prima di arrivare ai cilindri, scorre prima nel gruppo di macinazione: è un sistema di rulli più piccoli e di diverse dimensioni che lavorano l’inchiostro privandolo di eventuali grumi che rovinerebbero la stampa.
Una volta ultimata questa fase preparatoria entrano in azione i tre cilindri. Il primo cilindro utilizza una matrice in alluminio; si tratta di una lastra flessibile su cui si inchiostra l’immagine. Il cilindro viene avvolto dalla lastra inchiostrata, toccata contemporaneamente dai rulli che la bagnano con acqua arricchita con un additivo. In questa fase i grafismi rimangono asciutti in quanto idrorepellenti mentre i contro-grafismi si inumidiscono.

In seconda battuta entra in gioco un cilindro di caucciù, su cui si poggia la matrice inchiostrata. Ricevendo l’immagine dalla lastra il rullo di gomma di caucciù la trasmette alla superficie da stampare. La superficie, che potrebbe essere un foglio di carta o di un altro materiale, trascorre tra il cilindro di caucciù e un terzo cilindro, che tecnicamente viene chiamato di contro-pressione perché preme contro la superficie del foglio su quella del cilindro di caucciù. Grazie a questa pressione l’immagine si trasferisce dai grafismi al caucciù.
Al termine di questo procedimento di tre passaggi la superficie stampata passerà alla fase dell’asciugatura.

Risultati professionali e convenienza della stampa offset

La stampa tipografica offset permette di ottenere prodotti di grande qualità ed è ancora il procedimento più usato, in quanto va bene per ogni genere di formato. Si possono ottenere stampe con uno standard elevato anche lavorando su superfici ruvide o che presentano irregolarità; garantisce inoltre una resa duratura anche su un elevato numero di copie. Gli strumenti che vengono adoperati nel processo non sono soggetti a un processo di usura rilevante. Le stampe offset poi, oltre a offrire una grande definizione dell’immagine, hanno il grande vantaggio di essere economiche perché il processo permette la produzione di migliaia di copie tutte con l’identico standard qualitativo.

Inoltre questo genere di tecnica può essere utilizzato su materiali come carta, zinco e lastre trimetalliche. É proprio la versatilità la caratteristica più apprezzata, perché, con un alto numero di tirature, permette alla tipografia di essere molto competitiva sul mercato. Non è da sottovalutare l’impatto ambientale della stampa tipografica offset: molte aziende stanno investendo su questo sistema perché grazie alle caratteristiche tecniche, alla resistenza degli strumenti e dei materiali utilizzati, con un ciclo produttivo si possono produrre più copie, mantenendo un costante standard qualitativo.

Ti potrebbe interessare anche: