Ceretta a freddo: cos’è e come si fa

cera-a-freddo-per-donna-e-uomo

La ceretta a freddo è una tecnica di depilazione, particolarmente consigliata a chi ha la pelle delicata anche se, come in tutte le depilazioni, è necessario prestare maggiore attenzione in caso di varici e capillari fragili.

La cera a freddo è una tecnica epilatoria che sotto diversi aspetti può essere considerata l’evoluzione della cera a caldo. Il principio infatti sul quale entrambe si basano è lo stesso, ovvero, è necessario fare in modo che il pelo rimanga attaccato alla cera per essere strappato via con la radice. Un altro fatto che accomuna le due tecniche di depilazione è la composizione, infatti anche la cera a freddo, come quella a caldo si ottiene da un mix di resine e cere.

La comodità della cera a freddo è senza dubbio data dalla velocità: le strisce per l’epilazione sono già pronte, occorre solo riscaldarle leggermente strofinandole tra le mani, applicarle nel verso del pelo per catturare i peli e rimuoverle con uno strappo secco e deciso.

Riguardo questo punto ci sono pareri discordanti, c’è infatti chi sostiene che strappare contropelo dia risultati migliori, eliminando un numero maggiori di peli e bulbi e chi invece sostiene che sia meglio strappare nel senso del pelo per fare in modo tale che non si formino peli incarniti.

Assume particolare importanza nella depilazione a freddo l’esatta esecuzione dello strappo in quanto manca la dilatazione dei pori, che facilita la fuoriuscita del pelo, per effetto del calore.

Il consiglio è quello di testare entrambe le tecniche di rimozione della striscia e scegliere quello che si preferisce, depilando prima le parti meno delicate del corpo come la parte inferiore della gamba e solo successivamente passare a zone più delicate come inguine, ascelle e baffetti. Il rischio è quello di strappare il pelo anziché estrarlo facilitando la formazione di peli incarniti.

Che differenza c’è tra cera a caldo e fredda?

La depilazione a freddo è più pratica e veloce rispetto all’altra. È più facile da gestire perché è compatta, quindi non c’è il rischio che coli e si attacchi su vestiti o pavimento. La cerertta a freddo è venduta di comode strisce già pronte all’uso, quindi si presta molto meglio ad essere fatta in casa con la tecnica del fai da te considerato che invece qualle a caldo necessita invece di un procedimento di preparazione prima di poter essere utilizzata. Con la depilazione a freddo non vi è il rischio di scottature e non emanando calore, non causa problemi a chi soffre di problemi di circolazione. Per lo stesso motivo però può essere necessario dover fare più passaggi e che i peli non siano estirpati tutti dalla radice.

Consigli pratici per la depilazione a freddo

Per far si che la cera a freddo abbia buoni risultati è necessario prestare attenzione ad alcuni importanti particolari:

  • Esfoliazione della pelle: È buona abitudine usare regolarmente un guanto di crine o uno scrub sulla pelle per prevenire la formazione di peli incarniti ed avere gambe lisce senza peli dopo la depilazione
  • Lunghezza del pelo: Dovrebbe essere di circa 5 mm. Se è troppo corto infatti c’è il rischio che non venga preso dalla cera, contrariamente, se è troppo lungo potrebbe essere spezzato e non estirpato
  • La doccia: È consigliabile fare la cera dopo la doccia con la pelle pulita e ben asciutta, evitando di applicare creme od oli che comprometterebbero i risultati
  • Rimuovere i residui di cera utilizzando le salviette in dotazione e massaggiare la parte depilata con un olio
  • Evitare l’applicazione di prodotti che contengono sostante alcoliche per circa 12 ore
  • Evitare il contatto con l’acqua salata ed i raggi solari per circa 12 ore

Ti potrebbe interessare anche: